“Mondi a Milano” è il tema scelto quest’anno per la rassegna Museocity-Museosegreto che coinvolge oltre cento luoghi della cultura milanese che dal 1 al 5 marzo si apriranno al pubblico per far conoscere le loro realtà. Questa manifestazione giunta quest’anno alla sua ottava edizione riunisce musei d’arte, di storia, di design, musei scientifici, case musei, archivi d’artista, musei d’impresa. Quest’anno un focus particolare è sulle imprese della moda e del design con le loro collezioni e i loro archivi e le gallerie di arte per un omaggio alla città e alla creatività che unisce, crea legami e condivisione culturale. Anche l’Ambrosiana che all’interno della sua prestigiosa biblioteca, custodisce tra i tanti tesori, anche il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci, nella sua Pinacoteca ha allestito una mostra dedicata a Giulio Ferrario. Ferrario fu un erudito innovatore, antesignano nella divulgazione di opere di geografia, etnografia e cultura generale. La fortuna che incontrò il Costume antico e moderno fu dovuta a una riuscita fusione di enciclopedismo ottocentesco con le nuove istanze educative e di intrattenimento della società colta dell’epoca, presa dal gusto per l’esotismo e l’orientalismo che andava diffondendosi sempre più. Per l’occasione, sarà possibile ammirare in Sala Federiciana una selezione di volumi del Costume antico e moderno. Storia del governo, della milizia, della religione, delle arti, scienze ed usanze di tutti i popoli antichi e moderni provata con monumenti dell’antichità e rappresentata con gli analoghi disegni, di Giulio Ferrario. I preziosi volumi saranno analizzati durante la visita guidata “Le meraviglie dell’Ambrosiana” in programma per domenica 3 marzo alle 15.30.

 

Sebastiana Gangemi

×

 

Contattaci!

Scrivici per aver maggior informazioni sui nostri prodotti

×